I fabbricanti

Müller

Johann Bernhard Zündel

NazioneSvizzera
LuogoSchaffausen/Schaffouse
Periodo1828 - 1831
L'azienda fu fondata nel 1828 dal colonnello Johann Bernhard Zündel (1791-1863) che aprì un laboratorio di carte da gioco in società con il cardatore Fizell, e nel 1830 assunse Johannes Müller (1813-1873) per un apprendistato di quattro anni. L'attività fu rilevata da Johann Georg Rauch.

Johann Georg Rauch

NazioneSvizzera
LuogoDiessenhofen
Periodo1831 - 1838
Nel 1831 Johann Georg Rauch (1789-1851) rilevò la fabbrica di Zündel e l'attività fu trasferita a Diessenhofen. Nel 1835 Johannes Müller che vi lavorava fu promosso a caposquadra, e a quel punto la fabbrica impiegava sei operai e produceva circa 36000 mazzi di carte da gioco all'anno.

Johannes Müller

NazioneSvizzera
LuogoDiessenhofen
Periodo1835 - 1873
Nato nel 1813 morì nel 1873. Dal 1830 apprendista presso la fabbrica di Johann Georg Rauch ne divenne responsabile nel 1835. Nel 1838 Johannes Müller ebbe la possibilità di acquistare l'azienda e introdusse macchinari per assistere la produzione. Nel 1855 ampliò la sua gamma di prodotti per includere i biglietti ferroviari per soddisfare la crescente domanda delle nuove linee ferroviarie in costruzione, che coincidevano con l'aumento del turismo. Sigla sulle carte J.M.D. (Johannes Müller - Diessenhofen). Nel 1863 acquistò la fabbrica di carte da gioco di Johann David Hurter fondata a Sciaffusa dal 1793. Il figlio di Müller, Johannes Müller Jnr (1837-1901), che ricopriva la carica di direttore di fabbrica a Sciaffusa, sposò nel 1865 la figlia di Hurter, Anna Margaretha.

Johannes Müller

NazioneSvizzera
LuogoSchaffausen/Schaffouse/Sciaffusa
Periodo1863 - 1901
Figlio di Johannes Müller, nacque nel 1837 morì nel 1901. Rilevò nel 1863 l'attività di Johann David Hurter e nella sua fabbrica vi trasferì, alla morte del padre, le attività della fabbrica di Diessenhofen. Fu socio della Walther & Graenicher. Sigla sulle carte J. M. C. (Johannes Müller & C.ie).

Johannes Müller & C.ie

NazioneSvizzera
LuogoSchaffausen
Hasle
Periodo1901 - 1940
Nel 1901 la direzione della fabbrica passò al figlio più giovane di Müller, Heinrich Julius Müller (1875-1948), che grazie al rinnovamento dei macchinari e alle capacità commerciali e al talento inventivo, ampliò la produzione aziendale fino a 100000 mazzi di carte. Le nuove macchine permisero la stampa a dodici colori che a sua volta portò ad una gamma più ampia di carte da gioco. Un listino prezzi del 1922 menziona oltre 50 tipi diversi di carte da gioco in offerta.

AGMüller & C.ie

NazioneSvizzera
LuogoSchaffausen/Schaffouse/Sciaffusa
Periodo1960 - 1982
Nel 1960 la fabbrica di carte da gioco di Neuhausen divenne AGMüller (Aktien Gesellschaft, Società per Azioni) e in seguito all'emergere dell'uso esoterico delle carte dei tarocchi, la fabbrica di carte da gioco si espanse fino a diventare uno dei principali fornitori di carte dei tarocchi in tutto il mondo, che venivano soprattutto esportate negli Stati Uniti.
Nel 1982 la concorrenza estera si fece sentire e la famiglia decise di vendere l'intera azienda alla Biella-Neher di Bienne.

AGMüller (o AGM)

NazioneSvizzera
LuogoNeuhausen A/RHF (Am Rheinfall)
Periodo1982 - oggi
Acquisita da Carta Mundi nel gennaio 1999 ha cessato la produzione nello stabilimento svizzero mantenendo però il marchio 1.

Riferimenti
1 IPCS 27-6, pag. 228.



Lista dei mazzi di carte nel museo 7bello