I fabbricanti

Mengotti

Bartolomeo Mengotti

NazioneItalia
LuogoTrieste (Via Capitelli 1, via san Nicolò 9)
Periodoignoto
Bartolomeo Mengotti, figlio di Gaetano, apprendista nei primi anni dell'800 forse presso Filippi a Rovereto e poi a Verona, forse da Ambrosi, per arrivare a Trieste nel 1809 nella fabbrica di Antonio Rubio. Nel 1813 aprì a Trieste la sua fabbrica (via Capitelli 1), ma il figlio Ariodante affermava nella sua pubblicità che la fabbrica era attiva dal 1811. Questa fabbrica fu ceduta a Giovanni Battista Marcovich nel 1837 quando Bartolomeo Mengotti si trasferì in via san Nicolò 9. Negli anni '40 potrebbe aver aperto a Venezia (SS. Apostoli 5617 Sestiere di San Polo) una fabbrica di carte da gioco. Da un documento del 1843 (pag. 52) risulta che la moglie Giuseppina Zadnig gestiva da sola la fabbrica di Trieste. Nel 1845 Bartolomeo Mengotti tornava a Trieste e poi andare a Duino, Monfalcone e Gorizia (1853) dove morì nel 1861. Ebbe tre figli: Virginio (o Virgilio), Romeo e Ariodante.

Gaetano Mengotti

NazioneItalia
LuogoVenezia
Periodofine XVIII secolo - inizio XIX secolo

Virginio (o Virgilio) Mengotti e Romeo Mengotti

NazioneItalia
LuogoGorizia
Periodoseconda metà XIX secolo
Virginio (o Virgilio) Mengotti (1829-?) con il fratello Romeo (1834-1908) gestivano la fabbrica Mengotti a Gorizia (Görz). .

Ariodante Mengotti

NazioneItalia
LuogoTrieste (Corso 21, Via dei Leo)
Periodofine XIX secolo - inizio XX secolo
Nato nel 1840 e morto nel 1919. La Ditta Mengotti fu rilevata da Modiano nel 1915. 1 2 3

Riferimenti
1 Due secoli di carte da gioco a Trieste, pag. 48.
2 Annuario del Regno d'Italia 1896.
3 IPCS 31-3, pag. 100.



Lista dei mazzi di carte nel museo 7bello