I fabbricanti

Coughtry,

Andrew Dougherty Playing Card Co.

NazioneStati Uniti
LuogoNew York (NY)
Periodo1848 - 4 giugno 1930
Nato nel nord Irlanda nel 1827 ed emigrato negli USA nel 1834, andò a lavorare nella fabbrica di David Felt. Per alcuni anni, fino al 1853, fu in società con i fratelli Coughtry con la ragione sociale Coughtry & Dougherty. Indirizzi conosciuti: Brooklin 148 Ann st. (1848), 78 Cliff st. (1849), 26 Beekman st. (1858 ?), 76-80 Centre st. (1872). In questa fabbrica iniziò la produzione delle carte a figure speculari.
Nel 1896 Andrew Dougherty passò la gestione ai suoi tre figli Edward J., Andrew e William H. che, alla morte del padre, vendettero la società nel 1907 alla United States Playing Card Company, impegnandosi a non produrre carte da gioco per un periodo di 15 anni. La società mantenne il nome originario fino al 4 giugno 1930, quando si fuse con la New York Consolidated Card Co., un'altra società acquisita dalla United States Playing Card Co. e nacque la "Consolidated-Dougherty Co.".
Probabilmente usò i nomi Jones & Co. (London 188x - marchio utilizzato con un finto bollo inglese a causa della preferenza dei clienti per le carte inglesi), Comet Playing Card Co. (1910 ?) e Waldorf Playing Cards (1915 ?).
La Andrew Dougherty Playing Card Co. e la New York Consolidated Card Co. strinsero un accordo per dividersi le zone di competenza senza entrare in concorrenza. Il patto fu raffigurato in un retro di Dougherty del 1877, con due bulldog che tendono le loro catene che li tengono legati alle cucce, senza poter invadere il territorio dell'altro. Su un collare è scritto "Squeezers" e sull'altro "Trip[licates]" (brevettato nel 1876), i due marchi di carte con indici delle rispettive case.
Marchi "Army & navy" (1865), "Climax" (culmine, carte di alta qualità 1915), "Cruiser" (incrociatore, 1905), "Empire" (impero, 1905), "Excelsior" (1864) senza indici, "Fair play" (1910), "Triplicates" (12/9/1876) con indici costituiti da carte in miniatura che vennero poi chiamate "Indicator" (29/5/1883), "Klondike" (1910), "Jewel" (gioiello, 1905), "Marguerite" (1910), "Moon" (luna 1910), "Outing" (gita, escursione 1890), "Rad bridge" (venduta in esclusiva dal distributore Radcliffe & Co.), "Red Seal" (sigillo rosso 1915), "Sebago" (1915), "Steamboat" (battello a vapore 1900, carte di bassa qualità), "Tally-ho" (nella caccia alla volpe è il grido che indica che l'animale è stata avvistato - 1885) e "Turtle" (tartaruga), queste ultime senza nome della ditta.

Coughtry, Coughtry & Dougherty

NazioneStati Uniti
LuogoNew York (NY)
Periodo1849 - 1853
Per alcuni anni i fratelli Coughtry furono soci di Andrew Dougherty 1.

Riferimenti
1 WOPC.

Jones & Co.

NazioneStati Uniti
Luogo
Periodo188x
Probabilmente un marchio utilizzato, con un finto bollo inglese, da fabbricanti USA (forse Dougherty) a causa della preferenza dei clienti per le carte stampate in Inghilterra 1 2.

Riferimenti
1 Hargrave, pag. 302 e 347.
2 Ken Lodge, pag. 19.

Comet Playing Card Co.

NazioneStati Uniti
Luogo
Periodo1910
Forse fu un nome utilizzato da Dougherty.

Thomas Crehor

NazioneStati Uniti
LuogoNew York (NY)
Periodoinizio XX secolo
Sono mazzi stampati da Andrew Dougherty e da almeno un altro produttore 1.

Riferimenti
1 Ken Lodge, pag. 13.

Waldorf Playing Cards

NazioneStati Uniti
LuogoNew York (NY)
Periodo1915
Nome utilizzato da A. Dougherty Co.

Consolidated-Dougherty Co.

NazioneStati Uniti
LuogoNew York (NY)
Periodo1930 - 1962



Lista dei mazzi di carte nel museo 7bello


Non ci sono in archivio mazzi disponibili.