I fabbricanti

Carta Mundi

NazioneBelgio
LuogoTurnhout
Periodo27 giugno 1970 - oggi
Deriva dalla fusione delle ditte che avevano sede a Turnhout, un piccolo paese vicino ad Antwerp/Anversa in cui la maggior industria era quella della produzione di carte da gioco e libri di preghiere. Le ditte erano Biermans, Brepols, van Genechten, Mesmaekers (già rilevata da van Genechten).
La Carta Mundi acquisisce la società svizzera AG Müller (1999) e le maggiori fabbriche tedesche: la ASS con la V.E.B. dell'ex Germania Orientale (2002), la F.X. Schmid e la Berliner Spielkarten e Urania Verlag (2006). La Speelkaartenfabriek Nederland era stata assorbita insieme alla Van Genechten 1. Ha acquisito la spagnola COMAS (2010), la francese Grimaud (2014), i Maestros Naiperos (2015), il marchio Bicycle e Bee e Fournier (2019) 2. In Gran Bretagna acquisisce la Games & Print services ltd (2003) e in Brasile il 50% della CO.P.AG (2005), nel 2019 acquisì tutte le quote 3 e nello stesso anno la Dertor Poland in Polonia. È attualmente il più importante produttore europeo. Aprì stabilimenti in Francia (1993), U.S.A. (1994), Svezia (1999), Ungheria (2000), Singapore (2002) e Spagna (2002) 4.
Ha stampato le sue prime carte da gioco il 2 agosto 1971. Così i primi mazzi Carta Mundi hanno caratteristiche ereditate da ciascuna delle società precedenti, come il Joker e le carte di corte Mesmaekers, gli indici, ecc.
I primi esempi del modello standard inglese usano un disegno di colori rosso, nero, blu, giallo e verde. In molti casi il verde viene sostituito dal blu usato altrove nelle carte e allo stesso tempo il carattere dell'indice diventa più audace e l'indicatore del seme diventa meno curvilineo. L'immagine principale, tuttavia, rimane costante.

Riferimenti
1 Joop Muller su Facebook 31 dicembre 2021.
2 Paul Symons su Facebook 31 dicembre 2021.
3 Laherte Guerra su Facebook 31 dicembre 2021.
4 Wikipedia.



Lista dei mazzi di carte nel museo 7bello