Mazzi a semi latini

 

                                                  

 

 

* cliccando sull'immagine si passa alla relativa scheda

 

          Mazzi standard

Carte Venete
Gio. Batta Luchini
Trevisane
Bonzio de' Reatti & C.
Trevisane
Rind/Zanco
Trevisane
Dal Negro Succ. Prezioso
Trevisane rivoltinate
Dal Negro
 
Triestine
Ariodante Mengotti
Trappola viennese
Modiano
Trappola di Praga
Piatnik
 
Viterbesi
Vindobona
Viterbesi
Murari
Carte Piacentine
Alessandro Viassone
 
Primiera bolognese
Al Mondo
Carte spagnole “Fabrica Barcelona”
Mesmaekers & Moentack

Mazzi standard - varianti

Udinesi
A. P. Cantoni 
Veneziane
Fabbricante sconosciuto
 
Variante Trevisane
Fratelli Armanino
40 carte italiane n. 16
F.lli Armanino S.A.I.G.A.
Romagnole II
Faustino Solesio
 

 

          Mazzi non standard

67° adunata Alpini I
Dal Negro
67° adunata Alpini II
Dal Negro
67° adunata Alpini III
Dal Negro
Jacovitti per Comitato Civico
Panetto e Petrelli
Carte Romane
Capitol
 
Carte Italiane
Istituto d'arte di Urbino
Carte di Adolfo De Carolis
Bottega del Gallo

 

   

Nome del mazzo Trevisane

 
Nazione Italia
Fabbricante Fratelli Bonzio de' Reatti & C. s.n.c.
Anno stampa 1874
Disegnatore  
Tipo mazzo Trevisane
Tipo gioco  
Carte mazzo 52
Dimensioni 103x50
Carte extra  
Citazioni  
Libretto o foglietto  
Presentatore Gustavo Orlando Zon
Note Contenute in involucro cartaceo presente solo in parte

  

Nome del mazzo Triestine

 
Nazione Austria (Trieste era austriaca fino al 1918)
Fabbricante Ariodante Mengotti
Anno stampa 1890÷1900 circa e bollate in seguito
Disegnatore  
Tipo mazzo Triestine
Tipo gioco Préference
Carte mazzo 32
Dimensioni 95x50
Carte extra  
Citazioni  
Libretto o foglietto  
Presentatore Gustavo Orlando Zon
Note Rivoltinate. Bollo fiscale Austriaco all'Asso di denari. Al dorso, immagine della Fortuna Alata, pubblicato a pag. 77 ne "Due secoli di carte da gioco a Trieste", Grafad 1989.
La Ditta Mengotti fu rilevata da Modiano nel 1915.

  

Nome del mazzo Trevisane

 
Nazione Italia
Fabbricante Francesca Rind - stampa Litografia Tipografia Zanco - Venezia 
Anno stampa bollo Mercurio 04 - CENTESIMI 30 - REGNO D'ITALIA - Bollo calendario 29 sett. 188x
Disegnatore  
Tipo mazzo Trevisane 
Tipo gioco  
Carte mazzo 52 
Dimensioni 109x49
Carte extra  
Citazioni  
Libretto o foglietto  
Presentatore Virgilio Ferrari
Note Rivoltinate. L'attività di Francesca Rind fu rilevata da Francesco Prezioso che poi cedete la fabbrica al genero Teodomiro Dal Negro

  

Nome del mazzo Trappola di Praga Ulteriori informazioni

 
Nazione Austria per Cecoslovacchia
Fabbricante Ferdinand Piatnik & Söhne
Anno stampa 1900÷1918
Disegnatore  
Tipo mazzo Trappola di Praga
Tipo gioco Trapulier
Carte mazzo 36
Dimensioni 107x58
Carte extra  
Citazioni  Braun 1372
Libretto o foglietto  
Presentatore Virgilio Ferrari
Note I mazzi da Trappola furono proibiti durante l'occupazione nazista in quanto non avevano i semi usati in Germania 

   

Nome del mazzo Trappola viennese

 
Nazione Austria (Trieste appartenne all'Austria fino al 1918)
Fabbricante S. D. Modiano
Anno stampa 1893 circa. Al 10 di rosen/denari compare il bollo fiscale AU in uso dal1882 al 1899, ma anche il Centauro (logo Modiano) creato da Giuseppe Sigon (1864-1922) il quale, dopo una formativa esperienza professionale da Ricordi a Milano, rientrò alla Modiano con l'incarico di disegnatore e litografo nel 1893
Disegnatore  
Tipo mazzo Trappola Viennese
Tipo gioco Trappola
Carte mazzo 36 (assi, deus, 7, 8, 9, 10, Fante, Cavallo e Re)
Dimensioni 112x60
Carte extra  
Citazioni  
Libretto o foglietto  
Presentatore Gustavo Orlando-Zon
Note Il gioco della Trappola nacque a Venezia nel XVI secolo, e conobbe numerose varianti; si affermò in seguito nella Mitteleuropa, e purtroppo scomparve, inesorabilmente, con il crollo degli Imperi Centrali. 
I mazzi da trappola oggi sono molto rari perché i nazisti, dopo l'Anschluss, distrussero tutte le carte da trappola ritenendole "eretiche", siccome non portavano semi tedeschi ma italiani, anche se la fantasia degli illustratori del tempo aveva nobilitato i denari trasformandoli in magnifiche "Rosen".

  

Nome del mazzo Trevisane

 
Nazione Italia
Fabbricante Teodomiro Dal Negro Succ. Prezioso
Anno stampa Anni Venti del XX secolo. Bollo fiscale di £ 3,00. Sul timbro lineare, si legge a fatica solo l’anno “1936”, e non il mese
Disegnatore Ignoto
Tipo mazzo Trevisane
Tipo gioco Briscola
Carte mazzo 40
Dimensioni 106x48
Carte extra  
Citazioni  
Libretto o foglietto  
Presentatore Gustavo Orlando-Zon
Note Carte rivoltinate. Su alcune sono apposte a penna scritte divinatorie. Pare che fossero inserite dalle cartomanti fra le fasce dei neonati, per augurare loro la buona fortuna. 
Per tale ragione, non è facile trovare simili mazzi completi.

      

Nome del mazzo 40 carte italiane n. 16

 
Nazione Italia
Fabbricante F.lli Armanino S.A.I.G.A. - Genova
Anno stampa 1910
Disegnatore  
Tipo mazzo variante del mazzo Viterbesi
Tipo gioco  
Carte mazzo 40
Dimensioni 93x52
Carte extra  
Citazioni WOPC Fantasy Italian style
Libretto o foglietto  
Presentatore Virgilio Ferrari
Note Mazzo pubblicitario Acqua di Nocera Umbra di Felice Bisleri
Il mazzo si ispira al mazzo di carte Viterbesi, un tentativo di creare uno standard per il Lazio e l'Italia centrale.

  

Nome del mazzo Variante Trevisane

 
Nazione Italia
Fabbricante Fratelli Armanino - Genova
Anno stampa 1902
Disegnatore  
Tipo mazzo variante del mazzo Trevisane
Tipo gioco  
Carte mazzo 52
Dimensioni 98x48
Carte extra  
Citazioni Fournier vol. 1 Italia 75
Libretto o foglietto  
Presentatore Virgilio Ferrari
Note Il mazzo è un tentativo di rivedere il disegno delle carte Trevisane mantenendone le caratteristiche principali: vedi il fante di spade con in mano la testa mozzata e i motti sugli assi. 
Nonostante i disegni, molto più curati di quelli del mazzo standard, non ebbe successo commerciale. 

  

Nome del mazzo Variante Romagnole - Romagnole II

 
Nazione Italia
Fabbricante Faustino Solesio
Anno stampa Prima metà del 20° secolo
Disegnatore  
Tipo mazzo  
Tipo gioco  
Carte mazzo 40
Dimensioni 88x48
Carte extra  
Citazioni Sylvia Mann - Alle Karten auf den Tisch/All cards on the table vol. 1 pag 241 - Romagna II pattern n. 56
Libretto o foglietto  
Presentatore Virgilio Ferrari
Note Il mazzo, che Sylvia Mann  chiama Romagnole II, è una variante del disegno standard. 
Si differenziano dal mazzo Romagnole per la figura sull'asso di spade e i re di coppe e di denari senza ascia.

 

Nome del mazzo Carte Italiane

 
Nazione Italia
Fabbricante Istituto d’Arte di Urbino
Anno stampa 1948
Disegnatore Alceo Quieti (1922-2014)
Tipo mazzo Briscola
Tipo gioco Briscola
Carte mazzo 40
Dimensioni 85x57
Carte extra  
Citazioni  
Libretto o foglietto  
Presentatore Gustavo Orlando-Zon
Note Alceo Quieti, destinato a diventare uno dei più grandi incisori italiani, e che avrebbe realizzato per le poste italiane, sammarinesi e vaticane, e per la Banca d’Italia, francobolli e banconote (fra queste, le cinquecento lire del 1974). Le carte, disegnate in stile tardo decò, tutte a fondo nero, posseggono un fascino inquietante; degli onori, sono effigiate soltanto le teste (raddoppiate). Assi quasi esoterici. Carte numerali abbellite da fregi aggraziati, sempre diversi e mai banali. Indici solo numerici. Al dorso, fantasia geometrica in rosso pallido.

 

Nome del mazzo 67° ADUNATA ALPINI I - Treviso 1994

 

 
Nazione Italia
Fabbricante Dal Negro
Anno stampa 1994
Disegnatore Brugar (1927-2011) - Alberto Zanetti (1935-2013) - Ennio Comin (1928-2011)
Tipo mazzo  
Tipo gioco  
Carte mazzo 40
Dimensioni 106x62
Carte extra  
Citazioni  
Libretto o foglietto  
Presentatore Virgilio Ferrari
Note Sono tre mazzi con caricature di alpini in vendita all'adunata nazionale di Treviso del 1994 racchiusi in un'unica confezione che qui purtroppo manca. Sul retro logo dell'Associazione Nazionale Alpini e pubblicità dell'acqua Vera. I mazzi si rifanno a mazzi standard a semi italiani, in particolare quello disegnato da Comin prende origine dal mazzo di carte Trevisane.

 

Nome del mazzo Le carte da gioco di Adolfo De Carolis

 
Nazione Italia
Fabbricante La Bottega del Gallo
Anno stampa 1979
Disegnatore Adolfo de Karolis o de Carolis (1874-1928) 
Tipo mazzo  
Tipo gioco  
Carte mazzo 40
Dimensioni 103x71
Carte extra 2 quadrettate
Citazioni  
Libretto o foglietto  
Presentatore Virgilio Ferrari
Note Ogni seme è caratterizzato da un diverso colore del disegno e dello sfondo. Questa versione è stata stampata in 1000 esemplari. Ne esiste una versione che misura mm. 110x75. 
Il mazzo, i cui bozzetti sono del 1914, è stato stampato solo negli anni '70 del secolo scorso. Nel 1974, in occasione del 100 anniversario della nascita dell'incisore, ne sono state stampate 40 xilografie a piena pagina in 175 esemplari più 25 riservati alla famiglia De Carolis.

 

Nome del mazzo Carte romane

 
Nazione Italia
Fabbricante Capitol
Anno stampa 1973
Disegnatore Giorgio Pessione
Tipo mazzo  
Tipo gioco  
Carte mazzo 40
Dimensioni   93x50
Carte extra  
Citazioni Fournier vol. 1 Italia 187
Libretto o foglietto  
Presentatore Virgilio Ferrari
Note Questo mazzo, sponsorizzato dall'Associazione fra i romani, è stato il tentativo di dare a Roma un suo mazzo standard, oltre un secolo dopo lo scomparso disegno Viterbese.
Le figure hanno abiti degli antichi romani, sul 4 di denari c'è lo stemma di Roma e su quello di coppe la lupa capitolina.

 

Nome del mazzo Jacovitti x Comitato Civico

 
Nazione Italia
Fabbricante Arti Grafiche Panetto e Petrelli S.A.
Anno stampa 1975
Disegnatore Benito Jacovitti (1923-1997)
Tipo mazzo  
Tipo gioco  
Carte mazzo 40
Dimensioni 112x70
Carte extra  
Citazioni Viaggio curioso nel mondo delle carte pag. 76
Libretto o foglietto  
Presentatore Virgilio Ferrari
Note Mazzo di carte da gioco con disegni satirici anticomunisti di Benito Jacovitti pubblicate a cura del Comitato civico in occasione delle elezioni amministrative del 1951; stampato originariamente su carta di scarsa qualità è stato ristampato nel 1975. I Comitati Civici sono stati una organizzazione finalizzata all'educazione e alla mobilitazione civico-politica dei cattolici in Italia. Furono costituiti da Luigi Gedda su incarico di papa Pio XII allo scopo di impostare la campagna elettorale del 1948 e le successive in funzione anticomunista. Le ultime attività si ebbero in occasione del referendum del 1974, quando i Comitati Civici si spesero in favore dell'abrogazione del divorzio.

  

Nome del mazzo Carte spagnole “Fabrica Barcelona

 
Nazione Belgio
Fabbricante Mesmaekers & Moentack - Turnhout
Anno stampa 1860 circa
Disegnatore  
Tipo mazzo Turnhout Spanish pattern
Tipo gioco  
Carte mazzo 48
Dimensioni 93x60
Carte extra  
Citazioni  
Libretto o foglietto  
Presentatore Andrea Piovesan
Note

La ditta Mesmaekers nasce a Turnhout nel 1859 formata dai soci fondatori Gustaaf Mesmaekers e Louis-François Moentack, questa compagine lavorerà assieme fino al 1862 quando Moentack si ritirerà e verrà sostituito dai due fratelli di Mesmaekers, anche il nome cambierà di conseguenza e diventerà Mesmaekers Frères fino alla cessazione nel 1924.
Nello sheet 39 IPCS si ipotizza che lo standard “Turnhout Spanish pattern” possa essere iniziato con il mazzo stampato da Mesmaekers Frères nel 1864.

Il mazzo che presento è precedente perché pubblicato da
Mesmaekers & Moentack, non ha ancora la scritta “Ms Fs a Tt' sulla fascia dell’Asso di spade” che verrà introdotta dopo l’uscita di Moentack dalla società
Possibile che sia questo il mazzo iniziatore del
Turnhout Spanish pattern”?
Questo raro mazzo è stampato litograficamente, ad una testa, angoli quadrati e dorso con incrocio di rette color verde scuro e nere che formano quadrati su fondo bianco.
Gli onori indossano vestiti spagnoli del XVII secolo, nei Danari è stampato il simbolo del Regno di Aragona, ad eccezione dell’Asso di Denari che ha i simboli di Castiglia e Leon, per i copricapo questo mazzo è stato soprannominato anche “Plumed Hat Pattern” (Modello cappello piumato).

   

Nome del mazzo Carte Piacentine

 
Nazione Italia
Fabbricante Alessandro Viassone - Torino
Anno stampa 1913
Disegnatore  
Tipo mazzo Carte Piacentine
Tipo gioco  
Carte mazzo 40
Dimensioni 94x50
Carte extra  
Citazioni  
Libretto o foglietto  
Presentatore Andrea Piovesan
Note

Le figure di questo gioco si discostano da quelle di un mazzo standard, la mia impressione è che rappresentino una prova a rinnovare le carte piacentine mantenendo l’iconografia tradizionale ma con immagini più definite e curate.
Sono 40 carte del formato 50x94 mm. stampate in calcografia, a due teste e semi italiani, angoli squadrati e dorso con motivo ripetuto di figure a forma di rettangoli allungati allineate a formare linee diagonali in nero su fondo avorio.

Sull’Asso di Denari sulla cornice del tondo centrale la scritta “FABBRICA DI CARTE DA GIUOCO ALESS.DRO VIASSONE - TORINO”, nel centro il bollo tassa del Regno d’Italia da 30 centesimi, sopra il bollo dell’Ufficio Erario di Torino con data 1913.

 

Nome del mazzo Mazzo di carte Trevisane - variante Udinese

 
Nazione Italia
Fabbricante A. P. Cantoni
Anno stampa 191x (la stampa approssimativa fa pensare a mazzi per i militari della I guerra mondiale)
Disegnatore  
Tipo mazzo Trevisane - variante Udinese
Tipo gioco  
Carte mazzo 40
Dimensioni 108x46
Carte extra  
Citazioni  
Libretto o foglietto  
Presentatore Nicolino Farina
Note Ulteriori informazioni

 

Nome del mazzo Veneziane

 
Nazione Francia
Fabbricante Sconosciuto
Anno stampa Seconda metà del XIX secolo
Disegnatore  
Tipo mazzo  
Tipo gioco  
Carte mazzo 40
Dimensioni 57x25
Carte extra  
Citazioni  
Libretto o foglietto  
Presentatore Paolo Fontanel
Note Tutti i cartai producevano anche "carte mignon", ossia "carte per ragazzi", tirate in genere (ma non sempre) su fogli molto sottili, e che misuravano, nel lato lungo, mm 45: evitando così l’esosa tassa richiesta dallo stato. Le "cartine", vendute a basso costo, e destinate alla distruzione in ragione del materiale povero adoperato, ma che riproducevano nei piccoli particolari le sorelle maggiori, non erano usate solo dai bambini, ma anche da chi non poteva permettersi di acquistare carte di formato normale: scomparvero dopo il 1972, per effetto dell’abolizione del bollo.

 

Nome del mazzo Trevisane rivoltinate

 
Nazione Italia
Fabbricante Dal Negro
Anno stampa 1954
Disegnatore  
Tipo mazzo Trevisane
Tipo gioco  
Carte mazzo 52
Dimensioni 105x50
Carte extra 2 matte
Citazioni  
Libretto o foglietto  
Presentatore Paolo Fontanel
Note L’azienda trevisana fu l’ultima a produrre carte da gioco rivoltinate, oggi scomparse, fino al 1960; anche questo, composto da 52 carte più due matte, con bollo fiscale della Repubblica Italiana da £ 100 Mercurio tipo XIV, e timbro datario lineare "Mar. 1954", è una vera rarità. La rivoltinatura, la colorazione e lo stemma al quattro di denari potrebbero far pensare ad un fondo di magazzino degli anni Trenta del XX secolo, messo in vendita (previa bollatura) nel dopoguerra; in realtà, lo stemma è di Treviso, che differisce dall’arme dei Savoia per le due stelle accantonate in capo. Otto, nove e dieci di tutti i pali e le matte sono intonsi: stavano oramai affermandosi i giochi da praticarsi con sole quaranta carte,

 

Nome del mazzo Carte venete

 
Nazione Italia
Fabbricante Gio.Batta Luchini - Venezia
Anno stampa 1807÷1814 (bollo su re di bastoni)
Disegnatore  
Tipo mazzo Venete
Tipo gioco  
Carte mazzo 52
Dimensioni 106x49
Carte extra  
Citazioni "Due secoli di carte da gioco a Trieste" (Trieste 1989) pag. 113
Libretto o foglietto  
Presentatore Collezione Crippa - Milano
Note Il mazzo, a figura intera, è stampato in silografia colorata a maschera. Da questa tipologia derivano le carte Trevisane
Il dorso è rivoltinato con motivo geometrico.

 

Nome del mazzo Viterbesi

 
Nazione Italia
Fabbricante Società Anonima Vindobona - Fucecchio
Anno stampa Inizio anni '30
Disegnatore  
Tipo mazzo Viterbesi
Tipo gioco  
Carte mazzo 40
Dimensioni 88x48 Angoli arrotondati
Carte extra  
Citazioni  
Libretto o foglietto  
Presentatore Giambattista Monzali
Note Bollo  Dicembre 1932

 

Nome del mazzo Viterbesi

 
Nazione Italia
Fabbricante cav. Guglie.mo Murari - Bari
Anno stampa Inizio anni '20
Disegnatore  
Tipo mazzo Viterbesi
Tipo gioco  
Carte mazzo 40
Dimensioni 87x46
Carte extra  
Citazioni  Sylvia Mann - All cards on the table 057
Libretto o foglietto  
Presentatore Virgilio Ferrari
Note Bollo Luglio 1922 (primo mese di adozione di questo bollo)

 

Nome del mazzo Primiera bolognese

 
Nazione Italia
Fabbricante Insegna Al Mondo - Bologna
Anno stampa Prima metà XVIII secolo
Disegnatore  
Tipo mazzo Primiera bolognese
Tipo gioco  
Carte mazzo 40
Dimensioni 89x49
Carte extra  
Citazioni  
Libretto o foglietto  
Presentatore Giambattista Monzali
Note Rivoltinate. Silografia colorata a maschera. Sono le stesse carte usate nel tarocchino bolognese a figura intera.
Sul 4 di coppe scritta "AL MONDO" - sul fante di bastoni critta "Bologna" - ul re di bastoni stemma nobiliare - sul fante di spade scritta "LIBERTAS"