Mazzi a semi latini

 

                                                  

 

 

          Mazzi standard

Trevisane - Bonzio de' Reatti & C. Trevisane - Rind/Zanco Trevisane - Dal Negro Succ. Prezioso
 
Triestine - Mengotti Trappola di Praga - Piatnik Trappola viennese - Modiano

  

  

Nome del mazzo Trevisane

 
Nazione Italia
Fabbricante Fratelli Bonzio de' Reatti & C. s.n.c.
Anno stampa 1874
Disegnatore  
Tipo mazzo Trevisane
Tipo gioco  
Carte mazzo 52
Dimensioni 103x50
Carte extra  
Citazioni  
Libretto o foglietto  
Presentatore Gustavo Orlando Zon
Note Contenute in involucro cartaceo presente solo in parte

  

Nome del mazzo Triestine

 
Nazione Austria (Trieste era austriaca fino al 1918)
Fabbricante Ariodante Mengotti
Anno stampa 1890÷1900 circa e bollate in seguito
Disegnatore  
Tipo mazzo Triestine
Tipo gioco Préference
Carte mazzo 32
Dimensioni 95x50
Carte extra  
Citazioni  
Libretto o foglietto  
Presentatore Gustavo Orlando Zon
Note Rivoltinate. Bollo fiscale Austriaco all'Asso di denari. Al dorso, immagine della Fortuna Alata, pubblicato a pag. 77 ne "Due secoli di carte da gioco a Trieste", Grafad 1989.
La Ditta Mengotti fu rilevata da Modiano nel 1915.

  

Nome del mazzo Trevisane

 
Nazione Italia
Fabbricante Francesca Rind - stampa Litografia Tipografia Zanco - Venezia 
Anno stampa bollo Mercurio 04 - CENTESIMI 30 - REGNO D'ITALIA - Bollo calendario 29 sett. 188x
Disegnatore  
Tipo mazzo Trevisane 
Tipo gioco  
Carte mazzo 52 
Dimensioni 109x49
Carte extra  
Citazioni  
Libretto o foglietto  
Presentatore Virgilio Ferrari
Note Rivoltinate. L'attività di Francesca Rind fu rilevata da Francesco Prezioso che poi cedete la fabbrica al genero Teodomiro Dal Negro

  

Nome del mazzo Trappola di Praga Ulteriori informazioni

 
Nazione Austria per Cecoslovacchia
Fabbricante Ferdinand Piatnik & Söhne
Anno stampa 1900÷1918
Disegnatore  
Tipo mazzo Trappola di Praga
Tipo gioco Trapulier
Carte mazzo 36
Dimensioni 107x58
Carte extra  
Citazioni  Braun 1372
Libretto o foglietto  
Presentatore Virgilio Ferrari
Note I mazzi da Trappola furono proibiti durante l'occupazione nazista in quanto non avevano i semi usati in Germania 

   

Nome del mazzo Trappola viennese

 
Nazione Austria (Trieste appartenne all'Austria fino al 1918)
Fabbricante S. D. Modiano
Anno stampa 1893 circa. Al 10 di rosen/denari compare il bollo fiscale AU in uso dal1882 al 1899, ma anche il Centauro (logo Modiano) creato da Giuseppe Sigon (1864-1922) il quale, dopo una formativa esperienza professionale da Ricordi a Milano, rientrò alla Modiano con l'incarico di disegnatore e litografo nel 1893
Disegnatore  
Tipo mazzo Trappola Viennese
Tipo gioco Trappola
Carte mazzo 36 (assi, deus, 7, 8, 9, 10, Fante, Cavallo e Re)
Dimensioni 112x60
Carte extra  
Citazioni  
Libretto o foglietto  
Presentatore Gustavo Orlando-Zon
Note Il gioco della Trappola nacque a Venezia nel XVI secolo, e conobbe numerose varianti; si affermò in seguito nella Mitteleuropa, e purtroppo scomparve, inesorabilmente, con il crollo degli Imperi Centrali. 
I mazzi da trappola oggi sono molto rari perché i nazisti, dopo l'Anschluss, distrussero tutte le carte da trappola ritenendole "eretiche", siccome non portavano semi tedeschi ma italiani, anche se la fantasia degli illustratori del tempo aveva nobilitato i denari trasformandoli in magnifiche "Rosen".

  

Nome del mazzo Trevisane

 
Nazione Italia
Fabbricante Teodomiro Dal Negro Succ. Prezioso
Anno stampa Anni Venti del XX secolo. Bollo fiscale di £ 3,00. Sul timbro lineare, si legge a fatica solo l’anno “1936”, e non il mese
Disegnatore Ignoto
Tipo mazzo Trevisane
Tipo gioco Briscola
Carte mazzo 40
Dimensioni 106x48
Carte extra  
Citazioni  
Libretto o foglietto  
Presentatore Gustavo Orlando-Zon
Note Carte rivoltinate. Su alcune sono apposte a penna scritte divinatorie. Pare che fossero inserite dalle cartomanti fra le fasce dei neonati, per augurare loro la buona fortuna. 
Per tale ragione, non è facile trovare simili mazzi completi.

    

          Mazzi non standard

 
Variante carte Trevisane 40 carte italiane n. 16 Romagnole II Carte Italiane - Istituto d’Arte di Urbino  

* cliccando sull'immagine si passa alla relativa scheda

  

Nome del mazzo 40 carte italiane n. 16

 
Nazione Italia
Fabbricante F.lli Armanino S.A.I.G.A. - Genova
Anno stampa 1910
Disegnatore  
Tipo mazzo variante del mazzo Viterbesi
Tipo gioco  
Carte mazzo 40
Dimensioni 93x52
Carte extra  
Citazioni WOPC Fantasy Italian style
Libretto o foglietto  
Presentatore Virgilio Ferrari
Note Mazzo pubblicitario Acqua di Nocera Umbra di Felice Bisleri
Il mazzo si ispira al mazzo di carte Viterbesi, un tentativo di creare uno standard per il Lazio e l'Italia centrale.

  

Nome del mazzo Variante Trevisane

 
Nazione Italia
Fabbricante Fratelli Armanino - Genova
Anno stampa 1902
Disegnatore  
Tipo mazzo variante del mazzo Trevisane
Tipo gioco  
Carte mazzo 52
Dimensioni 98x48
Carte extra  
Citazioni Fournier vol. 1 Italia 75
Libretto o foglietto  
Presentatore Virgilio Ferrari
Note Il mazzo è un tentativo di rivedere il disegno delle carte Trevisane mantenendone le caratteristiche principali: vedi il fante di spade con in mano la testa mozzata e i motti sugli assi. 
Nonostante i disegni, molto più curati di quelli del mazzo standard, non ebbe successo commerciale. 

  

Nome del mazzo Variante Romagnole - Romagnole II

 
Nazione Italia
Fabbricante Faustino Solesio
Anno stampa Prima metà del 20° secolo
Disegnatore  
Tipo mazzo  
Tipo gioco  
Carte mazzo 40
Dimensioni 88x48
Carte extra  
Citazioni Sylvia Mann - Alle Karten auf den Tisch/All cards on the table vol. 1 pag 241 - Romagna II pattern n. 56
Libretto o foglietto  
Presentatore Virgilio Ferrari
Note Il mazzo, che Sylvia Mann  chiama Romagnole II, è una variante del disegno standard. 
Si differenziano dal mazzo Romagnole per la figura sull'asso di spade e i re di coppe e di denari senza ascia.

 

Nome del mazzo Carte Italiane

 
Nazione Italia
Fabbricante Istituto d’Arte di Urbino
Anno stampa 1948
Disegnatore Alceo Quieti (1922-2014)
Tipo mazzo Briscola
Tipo gioco Briscola
Carte mazzo 40
Dimensioni 85x57
Carte extra  
Citazioni  
Libretto o foglietto  
Presentatore Gustavo Orlando-Zon
Note Alceo Quieti, destinato a diventare uno dei più grandi incisori italiani, e che avrebbe realizzato per le poste italiane, sammarinesi e vaticane, e per la Banca d’Italia, francobolli e banconote (fra queste, le cinquecento lire del 1974). Le carte, disegnate in stile tardo decò, tutte a fondo nero, posseggono un fascino inquietante; degli onori, sono effigiate soltanto le teste (raddoppiate). Assi quasi esoterici. Carte numerali abbellite da fregi aggraziati, sempre diversi e mai banali. Indici solo numerici. Al dorso, fantasia geometrica in rosso pallido.