IL TALENTO DI MR. HODGES


James Hodges (1928-viv.), è un artista francese straordinario: ventriloquo, burattinaio, illusionista, scenografo, conferenziere e disegnatore, nonché fondatore, nel 1976, della mitica rivista "Mad Magic", cessata una decina di anni dopo. 
Ha collaborato con varie case editrici e diversi registi ma, soprattutto, è stato un formidabile disegnatore di carte da gioco, realizzando quasi settanta (settanta!) mazzi di vario genere, uno più elegante dell’altro, destinati a pubblicizzare prodotti di ogni genere e ricercatissimi dai collezionisti: carte da poker/bridge, tarocchi, giochi "sette famiglie", ed altri ancora. 
Il nostro sito propone per la prima volta, con iniziativa - ne siamo certi - gradita a tutti i collezionisti, le immagini di tutte le carte con semi francesi (onori, jolly e in più alcuni assi per ogni mazzo) create dal Maestro. 
Restano esclusi i due stupendi giochi di tarocchi, i due di “Chansons a boire”, e le carte “La Grivoise” (che saranno oggetto di futura recensione), nonché i mazzi per il gioco delle "sette famiglie", non collezionati dall’autore di questa ricerca, effettuata prendendo a parametro e guida il catalogo realizzato da Yvette Laurent nel 2004, stampato in ciclostile ed allora commercializzato dal "Musée National de la Carte à Jouer de Turnhout" (Belgio), che propone tuttavia soltanto tre immagini in bianco e nero (neppure ben definite) per ciascun gioco. 
Ragioni di completezza impongono infine di precisare che James Hodges disegnò anche le carte numerali e un jolly del “Jeu des Peintres” (52+JJJ+3EC; Grimaud 1973), frutto di un vero e proprio lavoro di gruppo di più artisti, fra i quali meritano speciale menzione Peynet, Fontanarosa, Fieschi e Ganeau: gioco che potrete ammirare nella sua integrità su World Web Playing Cards Museum (numero: d1397).

 

Le carte di James Hodges