Ungheria
   

Mazzo Carte Figure Onori Semi
Tellkarte tipo 4 32 Speculari   Tedeschi
Picchetto austriaco a corona grande - Vienna tipo A 32 Speculari   Francesi
Tarocco Industrie und Glück tipo B 54 Speculari Doppi Francesi

* I nomi dei mazzi non piů in uso sono in corsivo e contrassegnati da un asterisco. 

 

Dizionario

carte da gioco Kartyagyar tarocchi Tarokk kártya
cuori Kör (francese Coeurs) fiori Treff (francese Trčfles)
quadri Käró (francese Carreaux) o Tök (zucca) picche Pikk (francese Piques)
coppe Serleg bastoni Bot
denari Pénz spade Kard
cuori Sziv o Piros (rossi) campanelli Csengö
foglie Levél o Zöld (verdi) ghiande Makk
fante Apród o Bubi (tedesco Bube) donna Királynö o Dáma
re (1) Király asso Asz
figura bassa (2) Alsó figura intermedia (2) Felsö
due (3) Asz joker Dzóker
     
(1) Sia a semi francesi che a semi tedeschi (2) Figure a semi tedeschi
(3) Le carte a semi tedeschi non hanno asso, ma il richiamo a questo sembra evidente


Magyar Kártya - Piatnik Nándor és Fiai - inizi 20° secolo

In Ungheria č nato un mazzo a semi tedeschi, esportato poi in altri paesi dell'impero austro-ungarico: 

Tellkarte tipo 4 IPCS sheet 93 da 32 carte a figure speculari, chiamato Magyar Kártya (carte ungheresi). 
Carte caratteristiche di questo mazzo sono i re a cavallo e l'inverno sul Daus di ghiande, con una figura maschile che si scalda al fuoco. 
Per un approfondimento vedere le varianti delle Tellkarte
descritte nel capitolo relativo all'Austria. 

In Ungheria l'Unter di cuori (Kuoni il pastore) e l'Ober di campanelli (Stüssi il cacciatore) hanno il nome che in Austria le stesse carte hanno nelle Tellkarte tipo 3

 
Esiste anche un mazzo a semi francesi ma č sempre meno usato: 


Picchetto austriaco tipo I a corona grande - Vienna tipo A   da 32 carte a figure speculari. 
Per le caratteristiche di questo mazzo vedere il Picchetto austriaco

Picchetto austriaco tipo I a corona grande - Vienna tipo A  IPCS sheet 107 da 32 carte a figure speculari. 

Un mazzo stampato da Piatnik per la sua filiale di Budapest č stato ridisegnato da Josef Neumayer nel 1886, mentre i mazzi piů comuni hanno il disegno del 1885. In questo mazzo le sigle di Neumayer sono in corsivo e le figure hanno disegni e colori leggermente diversi. 

Visto che il mazzo non ha indici l'antico proprietario li ha aggiunti a matita, ma solo sui Bube e Dame. Evidentemente per lui il re era ben riconoscibile, mentre la differenza di sesso tra le due figure minori non lo era altrettanto. 

Per le caratteristiche di questo mazzo, e per le differenze tra i due disegni di Neumayer, vedere il Picchetto austriaco.

 

Anche il mazzo da tarocchi ungherese ha origini austriache: 

Tarocco Industrie und Glück tipo B IPCS sheet 15 (ex FT-2.2) o Tarokk kártya da 54 carte a figure speculari e onori doppi. Il mazzo in vendita č di 54 carte, ma per molti giochi in Ungheria ne vengono utilizzate solo 42. 
La scritta sulla pietra dell'onore II č "SZERENCSE FÉL !" (letteralmente mezza fortuna, č un augurio tipico dei minatori ungheresi). 
Per le caratteristiche di questo mazzo vedere le varianti dei tarocchi Industrie und Glück

Le carte da tarocco utilizzate in Ungheria tradizionalmente hanno un formato piů grande, simile a quello delle carte usate in Austria nei locali pubblici IPCS Journal XXIX-4 pag. 145; durante il periodo comunista perň il mazzo aveva un formato ridotto (mm. 100 x 60). 

Per la stampa del mazzo illustrato Tarokk kártya - Ferd. Piatnik & Söhne - dopo 1907 - Figure Tarokk kártya - Ferd. Piatnik & Söhne - dopo 1907 - Onori sono state utilizzate le matrici di un fabbricante ungherese rilevato da Joseph Glanz nel 1906 e l'anno successivo acquisito da Piatnik, la Vannak Card Factory di János Váradi Rády. Sul fante di fiori e di quadri č ancora leggibile il nome della fabbrica originaria, malamente nascosto da uno strato di colore rosso. 

  

     

Tarokk kártya - Piatnik Nándor és Fiai R.T. - dopo 1913 - Onori

Abbiamo trovato anche un tarocco di tipo C utilizzato in Ungheria, come dimostrano il bollo con la corona di santo Stefano e la scritta sull'onore II tipicamente ungherese.

Tarokk kártya - Piatnik Nándor és Fiai R.T. - dopo 1913 - Figure