Semi svizzeri
 

I semi svizzeri, rose, campanelli, scudi e ghiande Deutsche Karten - J. Müller & Cie 194x , usati solo in Svizzera e in Liechtenstein, risalgono alla prima metà del 15° secolo. 
Quasi sicuramente sono antecedenti ai loro cugini germanici da cui alcuni autori li farebbero derivare. 

Il seme raffigurante rose assomiglia a quello delle carte venete in cui i denari hanno spesso decorazioni che sembrano petali, mentre il seme di scudi potrebbe essere un ricordo di antichi mazzi mazzo Hofämterspiel - Austria 146x - I semi sono gli scudi con stemmi di Germania, Boemia, Ungheria e Francia in cui come semi si usavano gli stemmi di famiglie nobili. 

Il club svizzero dei cultori di araldica ha criticato la forma di questi stemmi e ha stampato un mazzo da Jass con la forma corretta che questi blasoni dovrebbero avere. 
La notizia è tratta dal sito internet di Alta Carta www.altacarta.com dove è pubblicata la riproduzione delle figure di questo seme ridisegnate dal club. 

Le prime tracce di questi semi sono in un arazzo conservato a Berna e datato 1470 raffigurante due giocatori di carte; sul tavolo sono visibili il 6 e il 7 di scudi e quella che sembra una figura del mazzo da Jass Schweizer Spielkarten pag. 12-I.
Inoltre è conservato al Kunst Gewerbe Museum di Zürich un mazzo a semi svizzeri databile a poco prima della metà del 15° secolo Schweizer Spielkarten n. 7 - 1430÷1450.

I mazzi a semi svizzeri, come quelli tedeschi, non hanno l'asso  Sylvia Mann - All cards on the table pag. 166 ma la carta con decorazioni è il due (Sau), e il numerale 10 (Banner o Panner) ha una bandiera con un solo seme, unico numerale in un mazzo standard a non avere un numero di semi corrispondente al valore della carta.