Carte Trevisane - Appunti

 

Le Carte Trevisane o Trevigiane sono diffuse in tutto il Veneto e sono allíorigine di altri mazzi similari come le Triestine e le Trentine.

Un mazzo tradizionale conta 40 carte, ma ne esistono anche da 54 con l'aggiunta dell'8, del 9 e del 10 e di due matte.

Il valore numerico di ogni carta Ť segnato in alto a sinistra e, capovolto, in basso a destra.

Su ciascun asso sono riportati dei motti che ricordano i rischi del gioco d'azzardo:

  • sull'asso di coppe "Per un punto Martin perse la capa";

  • sull'asso di bastoni "Se ti perdi tuo danno";

  • sull'asso di spade "Non ti fidar di me se il cuor ti manca";

  • sull'asso di denari "Non val sapere a chi ha fortuna contra".

Il Fante di Spade Ť chiamato comunemente "vecia" (vecchia), "mata" (matta) il "pampalugo" ("mamalýc" in friulano); in alcune zone, tutti i fanti sono detti "vecie" e in particolare quello di spade Ť detto "vecia scapelada" (vecchia senza cappello) per distinguerlo dagli altri che portano un copricapo.

Anche in veneto il sette ed il dieci di denari (ori), sono chiameti "bei" (belli), questo Ť dovuto al fatto che nel gioco della scopa, molto popolare in questa regione, valgono un punto.

Le misure delle Trevigiane sono molto particolari e lunghe, misurano infatti 49◊104 mm.

Voglio fare alcune annotazioni sugli Assi:

  1. spade e coppe hanno due occhi nei rispettivi angoli dx e sx in alto;

  2. le spade hanno alla base due galli, i bastoni uno;

Per completamento delle informazioni devo dire che anche per le carte Trevigiane esistono dei sistemi di lettura esoterica, uno di questi si base su 27 carte, ma per mia poca conoscenza del tema lascio ad altri questa materia.